STAI LEGGENDO

Mondeghini, che bontà: curiosità e ricetta delle t...

Mondeghini, che bontà: curiosità e ricetta delle tipiche polpette milanesi

I mondeghini sono un piatto gustosissimo che possiamo cucinare anche per le prossime feste, nel pieno rispetto della nostra tradizione brianzola.

Solitamente quando si parla di  cucina milanese e brianzola vengono subito in mente il risotto, la casseoula, la cotoletta o la torta paesana, ma i mondeghini sono una vera specialità, da leccarsi i baffi!

E’ una ricetta povera, nata per riciclare gli avanzi senza sprecare nulla, riuscendo a farci svuotare il frigorifero da tutto ciò che è rimasto: non male come idea anche per i giorni dopo il Natale nei quali abbiamo tantissimi avanzi che è un peccato buttare via.

Ma qual è la loro origine? I mondeghini sono un’eredità che conserviamo dalla dominazione spagnola: “albondiga” è infatti la parola che in Spagna identifica le polpette, parola che deriva dall’arabo “al-bunduc”. In origine gli arabi quindi coniarono al-bunduc, poi trasformato dagli spagnoli in albondiga ed infine i milanesi ricavarono il termine albondeguito, che in seguito divenne albondeghito. Da lì a mondeghito fu un attimo.

La prima volta che li ho assaggiati è stato al ristorante La Lira di Monza: una squisitezza, anzi oserei dire che sono molto più buoni delle solite polpette.

Mondeghini, che bontà 1Se ti dovesse venire voglia di provare a cucinarli, ecco per te la speciale ricetta che il ristorante La Lira gentilmente ci ha svelato:

INGREDIENTI (PER 4 PORZIONI)

  • 300 g di carne scelta (100 gr di maiale, 100 gr di vitello, 100 gr di manzo)
  • 70 g di mortadella o di prosciutto cotto
  • 1 uovo
  • 2 panini raffermi
  • latte q.b
  • burro
  • noce moscata
  • formaggio grana padana grattugiato
  • pangrattato o una patata bollita schiacciata
  • farina
  • sale
  • pepe
  • aglio
  • salvia

 

COME PREPARARE I MONDEGHINI:

In una ciotola colma di latte, lasciate ammorbidire i due panini raffermi. In una terrina raccogliete la carne tritata con la mortadella o il prosciutto, aggiungete il pane strizzato, l’uovo, il burro sciolto aromatizzato all’aglio e salvia, un pizzico di noce moscata, un cucchiaio abbondante di formaggio grattugiato grana padano, regolate sale e pepe e amalgamate bene il tutto con molta cura.

Se l’impasto dovesse risultare troppo morbido, aggiungete una manciata di pangrattato. Prendendo un po’ di composto alla volta formate delle polpette rotonde e un poco schiacciate e poi passatele nella farina, nell’uovo e nel pangrattato. In un tegame lasciate fondere abbondante burro e un poco di olio di semi (per evitare che il burro si bruci) e friggetevi, a fuoco moderato, le polpette da entrambe le parti per pochi minuti.

Sgocciolatele su carta assorbente da cucina e servitele ben calde. Il nostro chef Mattia Stanchieri consiglia come accompagnamento una peperonatina o maionese di capperi.

Se invece non hai tempo o voglia di cucinare i mondeghini, ti consiglio di assaggiare quelli che prepara lo chef del ristorante La Lira: sarà una vera sorpresa gustare questo piatto tipico della nostra tradizione! Oppure puoi organizzare una cena a casa stupendo i tuoi ospiti e ordinarli sempre a La Lira che ha inaugurato il servizio take away. Perchè non regalarsi una buona cena brianzola comodamente a casa, quando la pigrizia ci assale?

E buon appetito!

Osteria La Lira

 

Mondeghini


Monzese doc, curiosa scopritrice della propria città, amante degli eventi particolari, romantica cittadina che adora girare sulla sua bicicletta alla scoperta di cose nuove da condividere.

RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
Seguici